“Ancora disagi recati dall’USCA”

Continua il paradosso della gestione di questa pandemia da parte dell’USCA. Con un numero verde sempre inesistente, perché dall’altra parte del telefono non perviene mai nessuna risposta; code di auto e lunghe attese al drive-in nonostante le prenotazioni con orario; attesa da 24h alle 34h per ricevere l’esito del tampone molecolare.

Non da meno, la confusione creata al drive-in della zona industriale, che ha mandato in tilt le persone, che si accodavano in lunghe file, scoprendo solo alla fine che si trattava di un centro analisi privato e non del drive-in dell’ASPIn fine, ci ritroviamo del personale sanitario che ti consiglia di andare in un centro analisi privato per l’esito del tampone di fine isolamento, ai fini di velocizzare i tempi di attesa per uscire prima di casa. E allora è spontaneo che sorga un dubbio: ma si stanno favorendo questi centri privati?? Ovviamente ci auspichiamo che le segnalazioni ricevute, siano soltanto delle casualità. E’ il contenuto di una nota diffusa dai consiglieri comunali di Agrigento Nello Hamel e Alessia Bongiovì.