Visite guidate, laboratori e serate letterarie a Casa Pirandello

Un vero bosco incantato, popolato da elfi ballerini, principesse sbrilluccicanti, re con le corone di cartone e vecchi signori ingobbiti: i personaggi delle favole scendono in campo per animare il periodo delle feste a Casa Pirandello, ad Agrigento. Poi il secondo dei Martedì pirandelliani, declinato sul filo della musica: sono due degli appuntamenti gratuiti che CoopCulture ha organizzato per salutare il nuovo anno e presentare il nuovo allestimento della casa-museo realizzato dalla Soprintendenza dei Beni culturali di Agrigento.  

 

Domenica (2 gennaio) dalle 17 gli artisti di Casa del Musical guidati da Marco Savatteri, invaderanno pacificamente la casa-museo per presentare “Il bosco incantato”, vera e propria operina musicale adatta a grandi e piccini: un modo per parlare di tematiche ambientali, del bisogno di essere più “green” e attenti al pianeta, sì, ma sul filo della musica e della leggerezza. “Il bosco incantato” – che in questi giorni sta girando la Sicilia – ritorna dunque a casa, nella città dove ha sede la compagnia. A corredo dello spettacolo, Casa Pirandello ospiterà anche la visita guidata al museo appena riallestito in modalità 4.0 e laboratori di teatralizzazione dedicati alle famiglie. Il tutto riscoprendo la storia di uno dei drammaturghi più importanti del Secolo breve, attraverso i suoi scritti, le lettere, gli oggetti personali che con questo nuovo allestimento multisensoriale, paiono prendere vita.

 

E’ piaciuto veramente tanto il primo Martedì pirandelliano, qualche giorno fa, basato su un nuovo storytelling molto coinvolgente che prendeva le mosse dalla novella di Ciaula scopre la luna: atmosfera sognante, tanta tradizione, gli attori della Casa del Musical in costume e la fisarmonicista Rosamaria Montalbano, pronti a ricreare l’ambiente lontano degli zolfatari. Un progetto che correva parallelo per grandi e piccini: mentre i bambini erano impegnati nei laboratori, gli adulti potevano ri-scoprire la Casa museo e il nuovo allestimento immersivo, guidati dalla voce di Leo Gullotta. Il prossimo appuntamento è fissato per martedì (4 gennaio) alle 16.30 e correrà sul filo della chitarra di Osvaldo Lo Iacono che accompagnerà alla scoperta della Girgenti dei secoli scorsi. Un nuovo modo per “leggere” i musei che diventano luoghi di accoglienza, condivisione ed incontro con il territorio.