Trovato l’antico teatro greco di Agrigento, svolta archeologica

«Lì è sepolto l’antico teatro greco» La svolta archeologica di Agrigento. Così titola un articolo del Corriere della calogero-firetto-sindaco-agrigentoSera a firma di Giovanni Taglialavoro. Ecco a cosa serviranno i 6ml di euro in arrivo ad Agrigento. Saranno avviati gli scavi dell’antico teatro greco, finalmente scoperto nel cuore dell’area archeologica della valle dei Templi. 

A rendere ufficiale la notiza è stato il sindaco Lillo Firetto ai piedi del Tempio della Concordia di Agrigento.

Il teatro antico, greco-romano, scrive il Corriere della Sera, c’è e tra un mese sarà portato alla luce. Almeno questa è la speranza del direttore del Parco archeologico di Agrigento Giuseppe Parello che fatica a tenere la bocca chiusa: «Ne riparliamo il 10 ottobre quando tutta l’area sarà scavata». Al suo nome e a quello dell’ assessore ai Beni culturali Carlo Vermiglio potrebbe essere legata la scoperta archeologica più attesa, più inseguita, quella del teatro che si annuncia grande e in una posizione che più bella non si può. È curioso che il sospirato teatro si faccia scoprire a due passi dagli uffici della sovrintendenza e dal museo: era lì, ma non verso il nord, dove si ostinavano a cercarlo, ma verso sud. Ma si sa, lo scriveva Edgar Alla Poe: se vuoi che nessuno trovi la tua lettera segreta, tienila in bella vista sul tavolo.

LEGGI ANCHE : IL REGALO DI RENZI

e94a7ce885ad59c5-1473498807 341f5ecf6dc251ff-1473498782