Tornano le Giornate FAI per le Scuole: Taibi: “Tanti luoghi aperti, un risultato eccezionale per il territorio”

“E’ con particolare soddisfazione che comunico che la Delegazione di Agrigento aprirà nove siti in provincia. Un risultato eccezionale, tenuto conto che in Italia si apriranno un centinaio di luoghi ed una trentina in tutta la Sicilia. Un risultato eccezionale per la provincia di Agrigento”.
Il capo delegazione FAI di Agrigento, Giuseppe Taibi, non nasconde il suo entusiasmo in vista delle “Giornate FAI per le Scuole”, il grande evento nazionale che il FAI – Fondo Ambiente Italiano dedica al mondo della scuola, in programma il 26 al 27 novembre prossimi a Racalmuto, Porto Empedocle, Grotte e Comitini. Una due giorni di visite scolastiche esclusive condotte dagli “Apprendisti Ciceroni”, giovani appositamente preparati dai volontari FAI e dai loro docenti per raccontare i luoghi aperti per l’occasione nell’agrigentino.
Un’opportunità per avvicinare il mondo dei giovani all’ambiente e alla cultura e di vivere un’insolita esperienza di educazione tra pari, come aggiunge, ancora, Taibi: “I giovani avranno l’occasione di scoprire l’ambiente e il patrimonio storico-artistico  del territorio, ricordo, infatti, che il FAI ha messo in grande evidenza il bisogno di ritrovare un corretto equilibrio tra Uomo e Natura. Auspico che tutte le scuole possano partecipare all’evento per un tuffo nella cultura e nell’ambiente come occasione di crescita individuale e collettiva. Desidero, infine, ringraziare tutte le Istituzioni e le Associazioni che a vario titolo ci stanno collaborando e tutto il mondo della Scuola che parteciperà a queste giornate sia con gli Apprendisti Ciceroni, sia con i giovani studenti visitatori”.
Obiettivo dell’evento è stimolare lo spirito di una cittadinanza attiva che non si limiti a considerare il paesaggio una materia da studiare, ma coinvolga i giovani nell’impegno per la sua tutela, in quanto bene collettivo di inestimabile valore, simbolo della nostra stessa identità, come racconta la Delegata Fai Scuola, Anna Rita Gangarossa: “ Le Scuole coinvolte hanno accolto con fervore ed entusiasmo l’invito a partecipare alla manifestazione, segno che c’è un forte bisogno di ritorno alla normalità e voglia di tornare a vivere e gustare i luoghi all’aperto. Gli studenti avranno la possibilità di fare esperienza di cittadinanza attiva e di svolgere compiti di educazione civica, attuando i principi fondamentali dell’art. 9 della Costituzione che promuove lo sviluppo della cultura, la tutela del paesaggio ed il patrimonio storico e artistico della Nazione”.
Le visite saranno curate dal Liceo delle Scienze Umane “R. Politi”, dal Liceo Scientifico “Leonardo”, dal Liceo Classico “Empedocle” e dall’ IISS “Nicolò Gallo” di Agrigento, dall’Istituto Comprensivo “Pirandello” di Porto Empedocle, I.C. “Roncalli” di Grotte e “Leonardo da Vinci” di Comitini.
Il programma:
Venerdì 26 novembre e sabato 27 novembre, dalle 09 alle 17;
Racalmuto: Teatro Regina Margherita, Castello Chiaramontano, Circolo Unione, CasaSciascia;
Porto Empedocle: Opere di Street Art in collaborazione con l’associazione Mariterra.
Grotte: Torre del Palo, Chiesa del Purgatorio e Chiesa Madre Santa Venera;
Comitini: Palazzo Bellacera.
Per info e prenotazioni:
https://fondoambiente.it/il-fai/grandi-campagne/giornate-fai-per-le-scuole/i-luoghi-aperti/?search=agrigento
La Delegazione Fai Agrigento ringrazia per la collaborazione i Sindaci dei Comuni di Comitini, Grotte, Racalmuto e Porto Empedocle ed i Dirigenti Scolastici delle scuole partecipanti. Un ringraziamento, inoltre, alle associazioni: Food & Beverage, Ufficio Programmazione Turistica, associazione “Casa Museo Sciascia”e Pro Loco di Racalmuto, il direttivo Mariterra di Porto Empedocle e Pro Loco di Grotte.