Storica svolta a Porto Empedocle e Realmonte, pronto il nuovo servizio di raccolta differenziata dei rifiuti

Una conferenza stampa sulla terrazza che dà sulla Scala dei Turchi, per raccontare una vera e propria rivoluzione. Sì perché quella che sta per avvenire nei prossimi giorni nell’Unione dei Comuni Vigata – Scala dei Turchi che raggruppa Porto Empedocle e Realmonte è proprio questo.

Una svolta senza precedenti che farà sì che i rifiuti accatastati nei cassonetti per strada appartengano alla nostra storia.

Con la campagna dal titolo: “Da stasera usciamo separati”, partirà infatti il servizio di raccolta differenziata che permetterà ai cittadini non soltanto di dare una mano all’ambiente, grazie a tonnellate di materiali che saranno

riciclati come avviene già da tempo nella gran parte dei Paesi europei, ma anche di ricavare cospicue somme con le materie prime conferite negli impianti.

“E’ con orgoglio e gioia che posso affermare che le nostre città stanno per cambiare pagina – ha spiegato durante la conferenza la sindaca empedoclina Ida Carmina – non solo non avremo più cumuli di immondizia sulle strade, ma il nuovo appalto ci farà risparmiare 500 mila euro rispetto al precedente. Inoltre con gli impianti che ricicleranno i rifiuti daranno un compenso ai Comuni che potrà fare decurtare in futuro l’importo delle bollette. Questo ovviamente se la differenziata avverrà correttamente”.

Una soddisfazione condivisa dal collega sindaco di Realmonte Lillo Zicari che ha voluto tra l’altro anche precisare come il corretto conferimento dei rifiuti differenziati verrà vigilato dalla polizia municipale, grazie ad un’apposita ordinanza che prevede precise sanzioni.

Le imprese coinvolte nel nuovo appalto saranno: l’Iseda, l’Ecoin e l’Icos. Per loro si tratta di uno sforzo sincero che potrà certamente portare a risparmi sostanziosi, anche per ciò che riguarda i conferimenti nelle discariche.

“Siamo i primi a partire nella nostra provincia – ha commentato Giancarlo Alongi amministratore delegato dell’Iseda –  e di questo siamo orgogliosi. Vogliamo raggiungere in un primo  momento almeno il 65% di raccolta differenziata come previsto dalla legge offrendo un servizio di alto livello, per tale ragione abbiamo effettuato un notevole sforzo economico con l’utilizzo delle tecnologie necessarie”.

La campagna di comunicazione e sensibilizzazione è stata organizzata dalla società Achab Group di Torino che ha già avviato con pieno successo numerosi progetti nel resto d’Italia.

Il kit per la raccolta differenziata sarà distribuito presso appositi uffici nei prossimi giorni e sarà composto da 5 secchielli di colore diverso.

Il secchiello marrone verrà utilizzato per la raccolta di materiale umido e conterrà prevalentemente tutto il materiale organico resto di preparazione o consumazione di cibi. Per uso domestico sarà consegnata una piccola biopattumiera da utilizzare con dei sacchetti biocompostabili in vendita nei principali supermercati, in sostituzione dei quali andranno bene anche buste di carta.

Il secchiello blu conterrà invece la carta, il cartoncino ed il cartone.

Il secchiello giallo sarà necessario invece per la raccolta di plastica e metallo. Il vetro sarà contenuto in un secchiello verde.

Il secchiello grigio  della frazione residua sarà infine utile al conferimento di tutti quei rifiuti i cui materiali non sono riciclabili.

La raccolta non avverrà per tutti i materiali lo stesso giorno, ma al contrario seguendo un apposito calendario.

“La distribuzione avverrà tramite due uffici presenti in entrambi le cittadine – ha spiegato Carlo Furno – dal 18 ottobre al 20 novembre arriveranno le lettera ai cittadini della zona A che comprende parte di Porto Empedocle e l’intera città di Realmonte, poi dal 21 novembre sino al 21 dicembre toccherà alla zona B. Soltanto quando i vecchi cassonetti indifferenziati saranno ritirati partirà la raccolta differenziata”.

I secchielli previsti dovranno essere esposti sul suolo pubblico la sera e ritirati al mattina, dopo che gli operatori li avranno svuotati.

Utenze non domestiche e condomini con oltre 14 nuclei familiari potranno avere a disposizioni oltre ai kit per le famiglie anche carrellati, da tenere in spazi interni al condominio durante il giorno e da esporre sul suolo

pubblico la sera, nei giorni previsti dal calendario della raccolta.

In questo caso i secchielli dei condomini andranno svuotati negli appositi carrellati.