Statale 118 verso la riapertura: individuati i fondi per finanziare l’intervento

La Regione siciliana ha individuato i fondi necessari per finanziare l’intervento del genio civile sulla statale 118. Non appena ci saranno le condizioni minime di sicurezza, dopo l’intervento di messa in sicurezza per la caduta massi, l’Anas potrà riaprire al traffico veicolare il tratto stradale. Il deputato regionale del movimento 5 stelle , Giovanni Di Caro, interviene e afferma: ” Il problema è stato causato da una mancata manutenzione delle ripe. Il genio civile interviene attraverso trasferimenti finanziari della Regione con la manutenzione ordinaria e straordinaria delle ripe. Il governo ha ritardato nel programmare questi interventi finanziari , il genio civile non ha avuto il tempo di intervenire e così una caduta di massi ha interrotto per più di due settimane quel tratto stradale della 118 che Anas ha potuto solo transennare. Ora il genio civile è nelle condizioni di intervenire. Ieri mattina, mercoledì 29 dicembre, il Cartello Sociale della Provincia di Agrigento, insieme ai sindaci di Agrigento, Raffadali, Joppolo Giancaxio , Sant’Elisabetta, Sant’Angelo Muxaro, San Biagio Platani, Alessandria della Rocca hanno protestato per la chiusura della statale e per lo stallo della situazione che blocca un’importante porzione del territorio della provincia di Agrigento impedendo ai cittadini di andare al lavoro, in ospedale e a casa in tempi e in modi ragionevoli.