Spaccio nei luoghi della movida di San Leone: arrestata una donna

Trovata in possesso di 7 dosi di cocaina del peso complessivo di circa 5 grammi, oltre alla somma in contanti di 300 euro, costituita da banconote di piccolo taglio da 50 da 20 e da 10 euro, ritenuta provento dell’attività di spaccio. I carabinieri del nucleo Operativo della Compagnia di Agrigento, nel corso di un predisposto servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di stupefacenti, tra i locali della movida sul litorale di San Leone, hanno arrestato una donna di 26 anni, convivente, disoccupata, e residente a Canicattì.

I militari dell’Arma da diverso tempo osservavano movimenti sospetti nei pressi di alcuni locali del lungomare Falcone Borsellino, particolarmente frequentati dalle masse di giovani, durante il weekend. Questa notte hanno individuato una donna vista aggirarsi in viale Delle Dune con fare sospetto. La perquisizione personale, eseguita con l’intervento di personale femminile, ha consentito di rinvenire la droga, ed il denaro contante.

La ragazza è stata arrestata con l’accusa di detenzione ai fini di spacco di sostanza stupefacente, e su indicazione della Procura della Repubblica di Agrigento è stata sottoposta agli arresti domiciliari, presso la propria abitazione di Canicattì in attesa dell’udienza di convalida. La droga ed il denaro sono stati sequestrati in attesa degli accertamenti di rito.