Sindaco Firetto, ricorda la figura esemplare del giudice Livatino

“A 26 anni dalla sua scomparsa, ricordiamo il giudice Rosario  Livatino, servitore dello stato, “martire della giustizia e indirettamente della fede”, come lo definì Papa Giovanni Paolo II.
Lo ricordiamo per il fortissimo senso del dovere e della legalità che lo ha contraddistinto nel lavoro e nella vita privata, per il suo esempio di coraggio, rigore, indipendenza e impegno, che lo rende simbolo di una  Sicilia che non si rassegna”.

Così il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto in occasione dell’anniversario del giudice Rosario Livatino.