Silvio Alessi: “L’Amore per l’Akragas mi obbliga a restare”

Silvio Alessi: “L’Amore per l’Akragas mi obbliga a restare”

 Di Eugenio Cairone

 

Forza Akragas, Presidente. Silvio Alessi, rimanda ogni sua decisione legata alla presidenza della società biancoazzurra.

Non un ripensamento. Piuttosto una dimostrazione di grande attaccamento ai colori biancoazzurri e di questo bisogna dargli atto e aiutarlo per salvare il salvabile. “Pensavo – ha scritto Alessi – che la mia avventura nell’Akragas fosse arrivata al capolinea ma per l’amore che nutro nei confronti dell’Akragas non me la sento di lasciare tutto adesso”.

Il Presidente si dice disponibile ad incontrare nuovi imprenditori disposti ad entrare in società al fine di salvare nuovamente l’Akragas, in pratica per la terza volta.

“Penso che questa squadra – ha aggiunto – sia patrimonio della città e della provincia di Agrigento per cui non va lasciata morire”.

Assolutamente No, l’Akragas non va lasciata morire ma un grande aiuto lo deve dare anzitutto la tifoseria che deve cominciare a comprendere il momento delicato e comportarsi di conseguenza.  

Alessi parla di seri provvedimenti da adottare in caso di ulteriori risultati negativi. Tutti avvisati, quindi.

Esprimendo fiducia nel mister Di Napoli, Alessi parla di almeno quattro nuovi giocatori necessari per raggiungere l’obiettivo della salvezza.

Un obiettivo che si raggiunge senza inutili polemiche.

Intanto, per programmare un futuro degno di nota, bisogna scoprire cosa non funziona in questo momento.

Anche su questo Silvio Alessi ha lanciato un chiaro messaggio.

Eugenio Cairone