Si invaghisce di una donna, novantenne a processo per stalking

Si è invaghito di una donna, più giovane di quarant’anni, al punto da perseguitarla al punto di umiliarla nel giorno del suo matrimonio raccontando agli invitati di essere il suo amante. Un pensionato di 90 anni di Aragona, Gaetano Faija, è finito nei guai, dopo le denunce presentate dalla presunta vittima, una 52enne anche lei del luogo.

Il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento Agata Anna Genna ha aperto il dibattimento, e rinviato al 17 gennaio per sentire in aula alcuni carabinieri che hanno raccolto le denunce della presunta vittima, che si è costituita parte civile. L’anziano, difeso dall’avvocato Fabio Inglima Modica, deve rispondere di atti persecutori (stalking).

Gli episodi contestati partano dal mese di agosto del 2018, e fino al giugno del 2020. Secondo l’accusa, il pensionato con più condotte ripetute nel tempo, avrebbe molestato e minacciato la donna, sottoponendola a continui comportamenti persecutori. In un’occasione l’avrebbe anche minacciata, brandendo in mano un coltello.