“Si appropriò dei soldi dei clienti”, chiusura delle indagini per l’ex Direttore di Poste Di Rosa

E’ stato notificato l’avviso di conclusione delle indagini all’agrigentino Vincenzo Di Rosa, ex direttore delle Poste di Castrofilippo. Secondo l’accusa, si sarebbe appropriato di 51 mila euro prelevati dal bancomat e 180 mila euro dai conti di diversi clienti.

Di Rosa è accusato, dunque, di truffa aggravata e continuata e peculato ed in passato gli è stato notificato un decreto con il quale il Tribunale ha disposto il sequestro preventivo, in funzione di successiva confisca, delle somme di denaro depositate in conti correnti intestati o cointestati al reo, nonché di eventuali investimenti in titoli, obbligazioni o altre forme d’investimento, sino al raggiungimento della somma di euro 200 mila a copertura delle somme da restituire. L’uomo è stato anche licenziato dalla società per cui lavorava, provvedimento contro il quale ha fatto ricorso.

Ora l’avviso di conclusione delle indagini da parte della Procura della Repubblica di Agrigento.