Sequestrato il depuratore di Villaggio Mosè

I carabinieri del Noe hanno sequestrato il depuratore del Villaggio Mosè, dopo avere accertato il malfunzionamento dell’impianto. Non è la prima volta che scattano i sigilli per la struttura che, nel tempo non sarebbe stata oggetto di interventi di adeguamento da parte della recente gestione commissariale prefettizia. Il sequestro sarebbe scattato per il malfunzionamento della vasca di ossidazione, verosimilmente, dovuto alla rottura di due pompe, che sarebbero state adesso sostituite dal gestore del servizio idrico Aica.