Seap Dalli Cardillo Aragona, ti presento il CBF Balducci Macerata

Dopo la sconfitta a Sassuolo nel turno infrasettimanale, la Seap Dalli Cardillo Aragona torna a giocare al PalaMoncada domenica 21, alle ore 15, l’avversario sarà il CBF Balducci Macerata, incontro valido per la nona giornata del campionato femminile di pallavolo di serie A2. Questa partita inaugura una serie di match, ben sei, che si disputeranno tutti in Sicilia, difatti sino al prossimo 16 gennaio la squadra del Presidente Nino Di giacomo potrà mettere da parte aerei, lunghe trasferte e problematiche annesse, per concentrarsi solo sulla palestra di casa, con l’eccezione dello spostamento a Marsala in occasione del derby siciliano, previsto per il giorno di Santo Stefano.

Questo ciclo di partite, che copre quasi 1/3 dell’intera regular season, potrebbe intitolarsi “Resto al Sud”, in omaggio al decreto ministeriale che incentiva e sostiene le imprese nate nel meridione, e proprio un’impresa è quella che si chiede a Micoli ed alle sue ragazze per fermare la formazione marchigiana. Infatti Macerata si trova al secondo posto in classifica generale con 16 punti, frutto di 6 vittorie ed 1 sola sconfitta, contro la capolista San Giovanni. Hanno una striscia aperta di quattro partite vinte, ed è stata costruita per raggiungere ambiziosi traguardi, come quello raggiunto nella scorsa stagione, con la vittoria della Coppa Italia di categoria. La squadra, alla sua terza stagione consecutiva in A2, è stata così rivoluzionata per dieci-dodicesimi, al fine di alzare l’asticella degli obiettivi e provare a vincere il campionato, anche per celebrare degnamente la nomina di Macerata a Città Europea dello Sport per il 2022.

In panchina è stato riconfermato, per il quinto anno, Luca Paniconi, originario proprio di Macerata, le sue squadre sono sempre state caratterizzate da una maniacale difesa della seconda linea, che passa da una fase di correlazione muro-difesa messa sempre al primo posto all’interno della propria filosofia di gioco. Il roster è particolarmente numeroso e competitivo anche nelle giocatrici della panchina, sono state individuate dalla società 12 atlete, senza un secondo libero e si è cercato di avere alternative credibili in tutti i ruoli per tenere alto il livello in allenamento, oltre che poter cambiare qualcosa in partita qualora ci fosse la necessità e far fronte ad eventuali infortuni nel corso della stagione. Il braccio pesante della squadra è l’israeliana Polina Malik, classe 1998 per 184 cm, ruolo opposto, al suo primo anno in Italia, dopo le esperienze in Germania e Finlandia. Si sta dimostrando una delle novità più belle dell’intero campionato, costantemente tra le top scorer del girone, si possono citare alcune sue prestazioni “irreali” come quella che è servita a Macerata per battere Busto Arsizio, con ben 36 palloni messi a terra. Nel turno infrasettimanale però non ha potuto prendere parte al match contro Sant’Elia a causa di problematiche fisiche.

Altra colonna portante della formazione marchigiana è il libero Giulia Bresciani, classe 1992 per 1,65 di altezza. Viaggia su percentuali in ricezione stratosferiche, insuperabile in difesa, nella sua carriera può vantare ben tre campionati di A2 vinti (a Bolzano, a Chieri e l’anno scorso a Vallefoglia).  In regia l’estrosa Maria Irene Ricci, classe 1996 per 179 cm, proviene dalla serie A1, avendo giocato l’anno scorso a Trento. Come martelli ricevitori Francesca Michieletto, classe 1997 per 1,84. Figlia e sorella d’arte, suo padre Riccardo infatti è quel Michieletto che militò in passato nella mitica Maxicono Parma, mentre il fratello è quell’Alessandro che ha conquistato i cuori di tutti i tifosi italiani questa estate, tra Olimpiade e successo agli Europei. Mancina e ottima giocatrice anche di beach volley proviene dalla Futura Volley Giovani Busto Arsizio. 

L’altra schiacciatrice di banda è Alessia Fiesoli, classe 1994 per 185 cm, giocatrice molto esperta avendo militato non solo nella serie A1 italiana con Casalmaggiore, ma anche nella massima categoria francese, a Parigi.  Nel reparto centrali troviamo sia esperienza e tecnica, ma anche gioventù e forza, con Melissa Martinelli, classe 1993 per 197 cm, l’unica riconfermata che trova spazio tra le titolari, alla sua terza stagione a Macerata, ad affiancarla Valeria Pizzolato, classe 1999 di 182 cm, proveniente da Trento, dove ha esordito in A1 la scorsa stagione. 

La panchina, come anticipato, è molto competitiva, probabilmente la più profonda del campionato, tanto in termini di quantità che di qualità: al palleggio abbiamo Ilenia Peretti, capitano della squadra e alla sua ottava stagione di fedeltà tra i marchigiani, come opposto Federica Stroppa che nel turno precedente ha ben sostituito la Malik, facendo segnare nel tabellino 13 punti; al centro Francesca Cosi, le schiacciatrici Martina Ghezzi e Alice Gasparroni, utilizzata regolarmente per il servizio e il giro in seconda linea.  Arbitrerà una coppia di fischietti siciliana, la signora Giorgia Spinnicchia e il signor Di Lorenzo Antonino.