Sciacca: un uomo condannato per violenza sessuale e maltrattamenti

Tre anni e dieci mesi di reclusione per violenza sessuale e maltrattamenti nei confronti dell’ ex moglie.

Un quarantaduenne, operaio di Sciacca, è stato condannato – secondo quanto riporta il Giornale di Sicilia – dal tribunale. I giudici hanno riconosciuto all’ ex moglie un risarcimento di 15 mila euro.

Il Pm aveva, invece sollecitato l’assoluzioone dall’accusa di violenza sessuale e la condanna a 3 anni di reclusione per maltrattamenti.
I giudici del Tribunale di Sciacca, invece, lo hanno condannato per violenza sessuale, limitatamente ad uno degli episodi contestati e per maltrattamenti.

 Secondo l’accusa, fino al 15 dicembre del 2013, l’operaio avrebbe picchiato con schiaffi e calci, anche alla presenza dei figli minori, la moglie, insultandola ed invitandola a non rimanere nell’abitazione e indicandole le valigie che la donna avrebbe dovuto utilizzare per lasciare l’immobile.