Scarcerazioni: Bartolozzi, Prestigiacomo (FI) agghiacciante scarcerazione di Cataldo Franco, ergastolano per strangolamento e scioglimento bimbo nell’acido.

“Abbiamo sempre sostenuto che il primario diritto alla cure mediche, da garantirsi a tutti i detenuti senza distinzioni di sorta, debba  trovare un legittimo bilanciamento con le esigenza collettive di sicurezza e tutela dell’ordine pubblico” cosi Giusi Bartolozzi e Stefania Prestigiacomo (FI) “Apprendere della concessione degli arresti domiciliari nella sua terra natia di Franco Cataldo, proprietario del casolare ove era stato segregato il piccolo Santino Di Matteo, prima di essere strangolato e sciolto nell’acido,  dopo 779 giorni di sequestro e’
un messaggio agghiacciante per la collettivita’. L’ennesima scarcerazione per motivi sanitari che doveva e ben poteva essere fronteggiata con altre e diverse modalita’. Il governo intervenga immediatamente perche’ siano garantite le cure mediche all’interno delle strutture penitenziarie ed in ogni caso  evitando che le pena residua venga scontata nei territori di origine”.