Sbarca 5 tunisini e scappa: inseguito e arrestato scafista

Ha “scaricato” 5 tunisini sull’isolotto di Lampione, e subito dopo ha ripreso il largo, verso la Tunisia. Grazie alla segnalazione di alcuni diportisti, testimoni dello sbarco dei migranti, una motovedetta della sezione operativa navale della Guardia di finanza, ha raggiunto la barca in fuga. E’ successo la sera del 31 agosto scorso.

Determinante per il rintraccio del natante la rete radar costiera, monitorata dalla Sala operativa del Reparto operativo aeronavale di Palermo. L’imbarcazione sospetta è stata avvistata, fermata e scortata al porto di Lampedusa. Uno scafista tunisino è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Le indagini sono state coordinate dalla Procura di Agrigento. Il tunisino è stato portato nel carcere di Agrigento, mentre il peschereccio sequestrato ed ancorato a molo Favarolo.