Razzie in abitazioni, scarcerato dopo condanna

Il Gup del Tribunale di Agrigento Francesco Provenzano ha sostituito la misura cautelare in carcere con quella dell’obbligo di dimora, con la prescrizione del divieto di uscire da casa prima delle 7 del mattino e di farvi ritorno entro le 18, a Palermo, a carico di Lasio Rac, 59 anni, serbo, lo scorso 25 novembre condannato a 3 anni e 6 mesi di reclusione, perchè ritenuto uno dei componenti della banda di malviventi, che ha messo a segno numerosi furti in abitazioni in mezza Sicilia. Erano stati inflitti 7 anni e 3 mesi di reclusione invece a Lasio Radosavljevic, 35 anni. Ai due la pena è stata ridotta di un terzo per effetto del giudizio abbreviato chiesto dai difensori. La presunta banda di ladri era stata sgominata dai carabinieri della Compagnia di Agrigento, perché accusata di aver razziato una ventina di abitazioni, perlopiù villette, tra la zona periferia della città dei Templi, e i centri vicini.