Proposta del suo legale subito accolta, laurea in medicina ad honorem per Lorena

Una laurea ad honorem in memoria della 27enne favarese Lorena Quaranta. La bellissima iniziativa è stata voluta dall’avvocato Giuseppe Barba, a cui si è affidata la famiglia della giovane studentessa in medicina, dopo l’efferato e vile delitto. Un’iniziativa che ha trovato subito accoglimento da parte dal rettore dell’Università di Messina, il prof. Salvatore Cuzzocrea.

Lorena sognava di laurearsi in Medicina, ed era giunta oramai ad un passo dal traguardo. Le mancava solo discutere la tesi. Già oggi stesso sono partite le procedure per il conferimento della laurea.

Nel frattempo sul fronte delle indagini, conferito l’incarico, il medico legale effettuerà l’autopsia sul corpo della giovane Lorena, uccisa al culmine di una lite dal suo compagno Antonio De Pace, calabrese, che dopo averla strangolata ha tentato di togliersi la vita.