Pronto soccorso di Sciacca in tilt, Catanzaro: “Si intervenga subito”

Interrogazione all’Assessore Regionale alla Sanità da parte del Deputato Regionale Michele Catanzaro sui gravissimi disagi quotidiani nell’erogazione dell’assistenza sanitaria, nell’Area di emergenza dell’ospedale “Giovanni Paolo II” di Sciacca.

“La situazione del Pronto soccorso di Sciacca è precaria già da mesi a causa della carenza di personale – scrive Catanzaro nell’interrogazione, con carattere di urgenza, al governo regionale – oggi si è ulteriormente aggravata e occorre adottare provvedimenti immediati e straordinari, come d’altronde suggerivo qualche mese fa”.

Il Deputato regionale del PD riceve da giorni segnalazioni di disservizi e lunghissime attese da parte di centinaia di cittadini e pazienti del vasto bacino di utenza del nosocomio di Sciacca. Nelle prossime ore rappresenterà questa grave situazione anche al Commissario dell’Asp di Agrigento Mario Zappia. “Occorre fare ogni sforzo per ripristinare le condizioni minime ed indispensabili per assistere pazienti e cittadini. “Le istituzioni politiche e sanitarie – afferma Catanzaro – devono garantire con atti concreti e in tempi rapidi la continuità assistenziale”.

“Un pensiero va anche al personale medico e sanitario del “Giovanni Paolo II”  – conclude – che con grande spirito di sacrificio e abnegazione ogni giorno garantisce le cure ai pazienti nonostante sia sottoposto a massacranti turni di servizio”.