Preseason: buon test per la Moncada a Caltanissetta

Ottima cornice di pubblico e tanto entusiasmo a Calatanissetta per la sfida tra Capo D’Orlando e Agrigento .

Capo D’Orlnado vince, ma Agrigento gioca bene, nascondendo a lunghi tratti la differenza di categoria tra le due squadre. La prima chiamata a disputare il campionato di A1 e le coppe europee, la secondo al suo quarto torneo di fila di A2. Nonostante i carichi di lavoro ancora da smaltire  sfida piacevole tra le due formazioni. Punteggio basso, squadre che rendono a sprazzi ma era importante soprattutto mettere minutaggio sulle gambe. Capo d’Orlando l’ha fatta sua con un parziale di 10-0 che le ha permesso di costruire il massimo vantaggio sul 67-58 e poi gestire il finale di gara. Agrigento, sempre in partita, ha a lungo accarezzato l’idea di compiere l’impresa nonostante l’assenza di Zugno, costretto alla panchina per un infortunio la cui entità sarà ancora da valutare.

Tabellino.
Betaland Capo d’Orlando – Moncada Agrigento 69-65 (11-12; 29-31; 44-48)

Betaland Capo d’Orlando: Galipò ne, Alibegovic 13, Ihring 4, Inglis 14, Kulboka 3, Laganà ne, Talton 2, Strautins 5, Delas 5, Edwards 7, Wojciechowski 16, Donda. All. Gennaro Di Carlo

Moncada Agrigento: Savoca ne, Rotondo 9, Cannon 14, Zugno ne, Evangelisti 9, Cuffaro ne, Magro ne, Williams 12, Ambrosin 12, Guariglia, Pepe 4, Lovisotto 5. All. Franco Ciani

Le immagini del trofeo “Caltanissetta al Centro del Basket”: Capo d’Orlando – Moncada Agrigento 69 a 65