Premio Ignazio Buttitta

18°I PREMIO DI ARTE E CULTURA SICILIANA
IGNAZIO BUTTITTA
FAVARA – DICEMBRE 2016

Il Centro artistico culturale Renato Guttuso di Favara indice il Premio di Arte e Cultura dedicato al grande poeta siciliano IGNAZIO BUTTITTA, che quest’anno giunge alla XVIII Edizione.
Il Premio si articola nelle seguenti sezioni:
POESIA IN LINGUA SICILIANA
Possono partecipare al Concorso di Poesia siciliana Poeti residenti nel territorio europeo; si deve inviare una sola composizione in sei copie con raccomandata con ricevuta di ritorno.
Dentro la busta un’altra –più piccola-, chiusa, con dentro le generalità del Poeta, complete di indirizzo e recapiti telefonici. La poesia non potrà superare i settanta versi dattiloscritti. Ai premiati verrà richiesta copia elettronica delle composizioni vincitrici per eventuale successiva pubblicazione.
Evitare, pena la squalifica, la presenza sui fogli di segni di riconoscimento, firme e motti.
Le poesie dovranno pervenire al Comitato organizzatore entro il 5 Novembre 2016. la Cerimonia di consegna dei premi ai vincitori avverrà l’8 Dicembre 2015 presso il Castello Chiaramonte di Favara.
Non è prevista quota di partecipazione. Al Vincitore verrà consegnata una artistica targa con il logo del Premio Buttitta, così pure al secondo e al terzo classificato. Sono previsti tre segnalati, ai quali andranno targhe di riconoscimento.

LIBRI EDITI DI POESIA

I libri, editi nell’ultimo quinquennio, vanno inviati in triplice copia al Comitato organizzatore entro il 5 Novembre 2016. Le composizioni devono essere in lingua siciliana, anche se sono ammesse traduzione a fronte o a piè di pagina.

Al vincitore andrà un’artistica targa con il logo del Premio Buttitta e la cerimonia di consegna avverrà sempre l’8 Dicembre 2016. Al secondo e la terzo classificato verranno consegnate artistiche targhe. Non è prevista quota di partecipazione

SAGGI DI CULTURA SICILIANA

I libri saggio dovranno pervenire in triplice copia entro il 5 Novembre 2016. i libri, in lingua italiana, dovranno avere come argomento temi inerenti la cultura siciliana. Al vincitore verrà consegnata l’8 Dicembre 2016 un’artistica targa con il logo del Premio Buttitta; al secondo e al terzo classificati verranno consegnate artistiche targhe di riconoscimento. Non è prevista quota di partecipazione

CUNTU O RACCONTO IN LINGUA SICILIANA

Il Racconto o Cuntu, il lingua siciliana, dovrà essere inedito e non dovrà assolutamente superare le tre cartelle dattiloscritte. Dovrà pervenire, in sei copie, entro il 5 Novembre 2016 al Comitato organizzatore con raccomandata con ricevuta di ritorno. In una busta più piccola dovranno essere riportati le generalità, l’indirizzo e i recapiti telefonici del concorrente. Al vincitore andrà un’artistica targa con il logo del Premio Buttitta. Non è prevista quota di partecipazione. Ai premiati verrà richiesta copia elettronica delle composizioni vincitrici per eventuale successiva pubblicazione.

 

PREMIO GIOVANI

È prevista una sezione giovani per gli alunni delle scuole dell’obbligo, che possono partecipare singolarmente o con elaborati di gruppo. Possono partecipare indifferentemente con poesie, prose o quant’altro sempre con le limitazioni e con le stesse modalità delle altre sezioni del Premio. Al vincitore andrà un’artistica targa con il logo del Premio Buttitta; al secondo e al terzo classificato andranno artistiche targhe di riconoscimento. Sono previsti diplomi di partecipazione per i primi cinque segnalati speciali. Non è prevista quota di partecipazione. Ai premiati verrà richiesta copia elettronica delle composizioni vincitrici per eventuale successiva pubblicazione.

 

  1. B.: I concorrenti alle varie sezioni del Premio devono inviare i plichi con gli elaborati al CENTRO CULTURALE RENATO GUTTUSO, VIA Kennedy, 29 92026 Favara (AG). I Premiati verranno tempestivamente avvisati per poter partecipare alla Cerimonia di consegna del Premio.

E’ doveroso precisare che la manifestazione non si esaurisce con il concorso letterario, ma svolge attività collaterali che mirano ad ampliare i rapporti di socializzazione con altri paesi della provincia al fine di rafforzare l’amore per la nostra lingua e per le nostre tradizioni

IL PRESIDENTE

LINA  URSO GUCCIARDINO