Il pm Cinque saluta Agrigento: assegnato alla Procura di Monza

La requisitoria di ieri nel processo per omicidio colposo scaturito dalla morte dei piccoli Laura e Carmelo Mulone, con le conseguenti richieste di condanna per i tre imputati coinvolti, è stato formalmente l’ultimo atto del sostituto procuratore della Repubblica, Carlo Cinque, al Tribunale di Agrigento.  Cinque, come peraltro aveva confermato anche il Csm che ne aveva accolto la richiesta di assegnazione ad altri uffici, sarà trasferito alla Procura di Monza. Cinque è stato protagonista di alcune delicate inchieste sotto il suo coordinamento: dal processo sulle Maccalube, all’omicidio di Marco Vinci, il giovane di Canicattì ucciso in una piazza del paese, passando per le “tangenti” di Campobello di Licata.