Pippo Calandrino protagonista al Teatro Massimo

Un “cocktail” davvero leggero, colorato e spumeggiante quello andato in  scena dal 19 al 28 di novembre inaugurando la nuova stagione al teatro “al Massimo” di Palermo e che ha visto tra i protagonisti l’agrigentino Pippo Calandrino che ne ha firmato, tra l’altro, la regia insieme ad Aldo Morgante e Marco Simeoli.

Un festoso mix che, attraverso il Balletto, l’orchestra, canzoni, comicità, paillettes, luci e costumi sfavillanti, ha accompagnato lo spettatore in un gradevolissimo viaggio da Carosone a Mina e Gloria Gaynor da Mia Martini e Buscaglione a Sordi e Monica Vitti con un assaggio di “sceneggiata” e “macchietta” napoletane fino all’omaggio a Proietti e alla Carrà. “Cocktail” – dice Calandrino – nasce dal felice incontro con il maestro Aldo Morgante, direttore artistico del teatro “al Massimo” di Palermo, che ha subito sposato l’idea di produrre e mettere in scena un varietà per inaugurare la nuova stagione teatrale. Considerato il lungo periodo di chiusura dovuto alla pandemia, penso che c’era l’esigenza di offrire al pubblico divertimento e leggerezza e “Cocktail”, visti i risultati, credo che abbia colto nel segno, trasformandosi in una festa all’insegna della ripartenza.  Uno spettacolo quindi leggero e spensierato. Un vero e proprio varietà come non se ne vedevano da tempo. Uno spettacolo che ha registrato una grandissima partecipazione e ottenuto lusinghieri apprezzamenti di critica e di pubblico. 

“Cocktail” una produzione del teatro “al Massimo” con:

Lorenza Mario storica show girl del “Bagaglino” in veste di soubrette elegante e perfetta nelle sue performances di canto e di ballo

Marco Simeoli, attore e regista napoletano in veste di fine intrattenitore esperto brillante e divertente 

L’attore siciliano Cesare Biondolillo

Le splendide voci di Valeria Milazzo e Federica Neglia che oltre a indimenticabili brani musicali ci hanno regalato straordinari “duetti”

Uno corpo di ballo di alto livello capitanato dalla bravissima coreografa Stefania Cotroneo la “Cocktail band” formata da straordinari musicisti agrigentini quali Giovanni Croce, Federico Gucciardo, Alfonso Pace, Alberto Perez e Mario Vasile diretti dal maestro Franco Li causi.

E a questo proposito – conclude Calandrino –  “Cocktail” per me, è stata anche un’occasione per far rivivere in qualche modo il mito del maestro Li Causi, affidando la direzione musicale dello spettacolo a Franco Li Causi junior.

I costumi di Fabrizio Rocco Buttiglieri  

Fonica dottor service

Luci Massimo Tomasino