Perseguita l’ex moglie: divieto di avvicinamento per 44enne

Continua a perseguitare l’ex moglie, una quarantenne canicattinese, senza darle pace, perdendo spesso il controllo. E a nulla è servito il provvedimento di ammonimento che aveva emesso il Questore.  Adesso il Gip del Tribunale di Agrigento ha applicato a carico dell’uomo, un quarantaquattrenne, anche lui di Canicattì, il divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall’ex moglie, e dai loro figli.
La misura cautelare è stata eseguita dai poliziotti del Commissariato di Canicattì.  A far scattare le indagini degli investigatori della polizia di Stato, con il coordinamento della Procura di Agrigento, sono state proprio le denunce presentate della presunta vittima, spaventata che le potesse accadere qualcosa di grave.
Per questo motivo si è vista costretta a chiedere aiuto ai poliziotti, quando sono aumentati gli atti persecutori, e i maltrattamenti. Il  nuovo provvedimento cautelare prevede anche l’obbligo all’uomo di stare lontano dall’abitazione familiare, e di non frequentare i posti dove solitamente si recano la parte offesa, e i figli.