Parcheggi nella zona antica. Firetto sull’idea di Micciché: “Sarebbe la fine per il centro storico”

Dopo Legambiente Agrigento, anche l’ex sindaco , Lillo Firetto, non sembra  “sostenere” l’idea del primo cittadino, Micciché,  di demolire gli edifici fatiscenti in centro storico per realizzare parcheggi.  “Un uscita mal riuscita? Vi è un Piano particolareggiato del Centro Storico che  ovviamente ha le sue norme regolatorie- dice Firetto-. Tutta Europa ormai da decenni non sono previsti parcheggi dentro i  centri storici ma solo nelle aree di prossimità. Mentre da un lato, dunque, si portano avanti i progetti a firma della precedente amministrazione, sulla mobilità sostenibile, in attuazione peraltro di un Piano Urbano di Mobilità, quali il bike sharing (a proposito che fine hanno fatto le 4 charging station per il bike sharing??)  e il parcheggio di interscambio nell’area dell’ex Saiseb a valle della città, dall’altro,  Miccichè pensa a demolire e  realizzare parcheggi. La fine del centro storico. La snaturazione dell’anima della città. La cancellazione della memoria materiale. Anziché proseguire nella visione di una città del futuro per alleggerire il traffico delle auto in centro, disincentivare il  trasporto privato e offrire servizi migliori e più efficaci di mobilità pubblica. Il punto è  che della mancata visione di questi anni e dei passi indietro, anche soltanto concettuali , bisognerà    rispondere  alle future generazioni”.