Palma di Montechiaro, inaugurato impianto sportivo

Palma di Montechiaro. È stato inaugurato, ieri mattina, alla presenza del prefetto Maria Rita Cocciufa, del questore Maria Rosa Iraci e del Colonnello dei Carabinieri, Gaetano Stinco, il nuovo campetto polivalente coperto di Palma di Montechiaro. Una struttura che sorge in un quartiere periferico che rappresenta una valvola di sfogo non indifferente per i tanti giovani palmesi, ma anche per alcune società sportive che disputano campionati nazionali.
Per volontà del sindaco, Stefano Castellino, la struttura è stata intitolata a Placido Rizzotto e, ieri, per l’occasione, testimonial d’eccezione è stato proprio il nipote che porta lo stesso nome dello zio ucciso dalla criminalità mafiosa.
“Questo taglio del nastro – dice il sindaco, Castellino – rappresenta un sinonimo di legalità. A Palma non si era abituati a completare le opere, a collaudarle e renderle subito disponibili. Questo è un altro grande risultato ottenuto dalla mia amministrazione e per questo devo dire grazie alla mia giunta, ai miei collaboratori, al consiglio comunale e agli uffici comunali che come sempre hanno fatto squadra. Questa opera costruita in una zona periferica ci rende molto orgogliosi perché il mio motto è quello che le periferie non devono essere zone emarginate, ma vogliamo che le periferie siano luogo di aggregazione”.
“Per noi familiari – dice Placido Rizzotto – questa inaugurazione è motivo di grande orgoglio, così come per tutto il movimento antimafia. Sono certo che questa strattura sportiva sarà punto di riferimento per le nuove generazioni, i giovani hanno bisogno di fare sport, di svagarsi all’insegna del puro e sano divertimento. Inoltre, praticare sport significa allontanarli dalla strada che è sempre una cattiva consigliera”.