Ormeggi abusivi: scattano multe e sequestri

Prosegue l’attività di contrasto agli ormeggi abusivi nel territorio di Licata ad opera della Guardia costiera. Nell’ambito dell’ espletamento dei servizi di istituto volti alla tutela ambientale e dal controllo del demanio, la Guardia costiera di Licata sta portando avanti un’ampia operazione volta a contrastare l’illecito deposito di barche sulle spiagge, nonché l’abusiva creazione di porti ed approdi su tutto il litorale di competenza del Circondario Marittimo di Licata.
Le operazioni al momento svoltesi presso la baia di “Mollarella” e in località “Torre di Gaffe”, finalizzate a permettere la piena fruizione delle spiagge, si sono concretizzate nella rimozione di circa 15 natanti, abusivamente ormeggiati o depositati sulle spiagge, nonché il sequestro di circa 30 blocchi di cemento adagiati sul basso fondale ed utilizzati per gli ormeggi delle barche all’interno di uno specchio acqueo di quasi 1.100 metri quadrati.
Per gli illeciti scoperti sono stati elevati verbali amministrativi che depositati i fascicoli presso la Procura di Agrigento per l’ipotesi di reato di occupazione demaniale abusiva.