Organizzò concerto ritenuto abusivo davanti al locale: assolto imprenditore

Assolto perchè il fatto non sussiste. Il giudice monocratico del Tribunale di Agrigento, Fulvia Veneziano, ha scagionato, Vittorio Albanese, 46 anni, titolare del locale “Il Mojo” di piazza San Francesco, fra i più noti della movida agrigentina, accusato di avere organizzato abusivamente un concerto e una serata danzante abusiva. La denuncia nei suoi confronti era scattata il primo novembre del 2019, in occasione di un controllo, eseguito dai carabinieri, e in particolare all’imputato, difeso dall’avvocato Daniele Re, veniva contestavo il reato di apertura abusiva di luoghi di pubblico spettacolo o trattenimento.

L’esercente era stato denunciato in quanto la serata danzante sarebbe stata organizzata senza alcuna autorizzazione e, senza avere rispettato le prescrizioni delle autorità a tutela dell’incolumità pubblica, accogliendo un numero elevato di avventori. La Procura aveva chiesto al gip, ottenendolo, che l’imputato venisse condannati, con la formula del decreto penale, che non prevede alcun contraddittorio. Albanese, durante il dibattimento, si è difeso sostenendo di non avere organizzato alcuna serata danzante, ma un semplice concerto per il quale possedeva una regolare autorizzazione.