Minacce e coltello alla gola, 42enne finisce a processo

Fra il maggio del 2019, e il luglio del 2020, avrebbe maltrattato ripetutamente la compagna insultandola e minacciandola per impedirle di andare via dall’abitazione, e in una circostanza l’avrebbe minacciata pure con un coltello puntato alla gola. Un quarantunenne C.P., di Agrigento finisce adesso a processo con le accuse di maltrattamenti in famiglia aggravati, e atti persecutori (stalking).

Il processo, in seguito al giudizio immediato come chiesto dal pubblico ministero Elenia Manno, è iniziato davanti ai giudici della prima sezione penale del Tribunale di Agrigento, presieduta da Alfonso Malato. Dopo un primo passaggio continuerà il 2 dicembre. La presunta vittima si costituirà parte civile.