“Mi ha investito con l’auto”, ma non era vero: disposto il rinvio a giudizio

Il Gup del Tribunale di Agrigento, Luisa Turco ha disposto il rinvio a giudizio a carico dell’empedoclino Ignazio Filippazzo, 59 anni, già coinvolto in diverse vicende giudiziarie. In questo procedimento è finito a processo per calunnia.

Filippazzo aveva presentato una denuncia ai poliziotti del Commissariato di Porto Empedocle, il 22 luglio del 2013, con la quale raccontava di essere stato investito volontariamente da un’auto guidata dall’ex compagna che, in quel periodo, lo aveva denunciato più volte per stalking e altri reati.

Gli agenti, dopo alcune indagini, accertarono che si era trattato di un’invenzione. La prima udienza del dibattimento è stata fissata per il 15 dicembre davanti al giudice Giuseppa Zampino.