Maxi sequestro di pesce avariato e non tracciabile

Sono stati resi noti nel corso di una conferenza stampa i risultati dell’operazione “Atlantide”, condotta dal personale della Capitaneria di porto – Guardia costiera di Porto Empedocle, sull’intera filiera di cattura, allevamento e commercializzazione dei prodotti ittici, finalizzata a garantire la tutela del consumatore, dalle frodi alimentari ed assicurare la qualità, la provenienza e la freschezza del prodotto ittico, che ha trovato posto sulle nostre tavole durante le festività natalizie.

In particolare, nell’ambito dell’operazione, i militari hanno svolto un’intensa attività di controllo e di contrasto all’illegalità, sia in mare che a terra, operando 65 ispezioni e 331 controlli, procedendo alla contestazione di 22 sanzioni amministrative, per un ammontare complessivo di 31.888 euro, ed effettuando il sequestro di 17.237 chili di prodotti ittici e di un attrezzo da pesca.