Maxi controllo della polizia, scattano multe. Chiuso locale

Maxi servizio di controllo del territorio, negli ultimi due giorni, a Licata, su disposizione del questore di Agrigento Rosa Maria Iraci, finalizzato alla prevenzione e repressione dei reati in genere. Con il coordinamento del Commissariato sono stati impiegati non solo equipaggi dell’ufficio di Pubblica sicurezza, ma anche del Reparto Prevenzione Crimine di Palermo, e della sezione polizia Stradale di Agrigento. Sono stati effettuati 13 posti di controllo, 243 le persone identificate e controllate, 95 i veicoli controllati, elevate 18 sanzioni amministrative per varie violazioni a Codice della strada, 3 i documenti ritirati, 2 i veicoli sottoposti a sequestro o fermo amministrativo, 6 i controlli amministrativi ad esercizi pubblici, 19 le persone controllate sottoposte a misure cautelari o alternative alla detenzione carceraria, ed infime 3 le perquisizioni effettuate a pregiudicati.

Inoltre il titolare di un locale del centro di Licata, è stato multato, e adesso potrebbe abbassare le serrande fino a 30 giorni lavorativi. La violazione è stata accertata, nel corso di controlli amministrativi alle attività commerciali, anche inerenti la verifica del rispetto delle normative anticovid, effettuati dal personale della squadra amministrativa del Commissariato di Licata. Pertanto, è stato sanzionato il titolare dell’attività commerciale con una multa da 400 euro, e la proposta alla Prefettura di Agrigento della temporanea chiusura dell’attività commerciale (fino a 30 giorni) attesa la recidiva.