Matera – Akragas 3-1, biancoazzuri sotto già al 4′

L’Akragas torna da Matera con tre schiaffi, zero punti e una bella rete di Gomez che aveva riaperto la partita dando ai biancoazzurri speranze di rimontata. Finisce invece 3-1 per i lucani che portano a casa tre punti meritati dopo un match che è stato in discussione solo negli ultimi dieci minuti di partita. 

IL TABELLINO

RETI: al 4’ pt Negro (M), al 41’ Strambelli (M), al 33’ st Gomez (M), al 48’ st Iannini (M).

MATERA (3-4-3): D’Egidio, Mattera, De Franco, Ingrosso, Di Lorenzo, Iannini, Armellino, Casoli, Strambelli, Negro, Sartore. A disposizione: Alastra, Scognamillo, Carretta, Louzada, Meola, De Rose, Gigli. Allenatore: Auteri.

AKRAGAS (3-4-1-2): Pane, Carillo, Marino, Thiago Cazè, Salandria, Coppola, Pezzella, Zanini, Longo, Salvemini, Cochis. A disposizione: Addario, Riggio, Sepe, Rutolo, Caternicchia, Palmiero, Privitera, Cocuzza, Leveque, Gomez, Garcia. Allenatore: Di Napoli.

ARBITRO: Luca Massimi (Termoli).

NOTE: Serata tranquilla sulla Città dei Sassi. Terreno di gioco in perfette condizioni. Ammoniti: Di Lorenzo, Iannini (M) e Pezzella, Salvemini, Palmiero (A). Recupero: 0’ primo tempo e 4’ secondo tempo. Angoli: 11-4 per il Matera. Spettatori: 3500 circa con una ventina dei quali provenienti da Agrigento.

PRIMO TEMPO
– Partono forte i biancoazzurri che alla prima occasione si portano subito in vantaggio. Al 3’ bellissima combinazione fra Sartore e Iannini che viene steso in piena area: per l’arbitro non ci sono dubbi, è rigore. Sul dischetto, va il solito Negro che spiazza Pane. Matera che continua a dominare. Al 6’ è Strambelli che ci prova con un potentissimo diagonale: Pane in corner. All’8 altra bellissima occasione per i biancoazzurri. Palla di Iannini per Negro che in piena area prova una semi rovesciata, Pane ancora un volta in corner. Il Matera continua a tenere palla, cercando di colpire, l’Akragas non riesce a contenere le folate biancoazzurre. Al 29’ è Strambelli che ci prova dai 30 metri: sfera di pochissimo a lato. Passano solamente due minuti e l’Akragas si fa pericoloso. Da punizione di Zanini a provarci: D’Egidio non trattiene, Salvemini viene fermato in corner sul più bello. Scampato il piccolo pericolo il Matera ritorna a farsi sotto, alla ricerca del raddoppio. Al 34’ è ancora Strambelli a provarci da fuori: deviata in corner da un difensore. Passano pochissimi minuti ed è Negro che serve Sartore: diagonale di pochissimo a lato. Al 40’ bel pallone di Negro per Iannini che ci prova: miracolo di Pane in corner. Ma il portiere dei siciliani, non può far nulla al 41’ quando Strambelli dalla distanza piazza un bellissimo diagonale all’angolino, firmando il raddoppio.


SECONDO TEMPO
– Matera che vuole subito chiuderla. Al 4’ è Strambelli che serve Negro: diagonale di pochissimo a lato. Al 10’ invece è Strambelli che ci prova ancora una volta da fuori: Pane ancora si oppone. L’Akragas, però, non ci sarà e nella seconda metà del secondo tempo si sveglia. Al 22’ è Cocuzza a provarci: D’Egidio blocca sicuro. Al 28’ è Salandria a provarci da fuori: D’Egidio, ancora una volta devia in corner. Pressing dell’Akragas che trova i frutti al 33’ riaprendo il match. Salvemini serve Gomez che beffa la difesa biancoazzurra in bambola e trafigge D’Egidio. Il Matera non ci sta e risponde subito. Al 45’ è Di Lorenzo in area a mettere un buon pallone sui piedi di Carretta che con l’esterno manda di poco fuori la sfera. Biancoazzurri che riescono a chiuderla all’ultimo sussulto. Louzada serve Iannini che si destreggia di due difensori e batte Pane.

COMMENTO FINALE – Biancoazzurri che ancora una volta stavano per mettere in discussione una vittoria ampiamente meritata, soprattutto nel primo tempo. Almeno sei le occasioni nitide da zete. Nella ripresa, poi, i biancoazzurri non sono stati cinici a chiuderla subito, si sono rilassati pensando di poter gestire e l’Akragas ne ha subito approfittato. Sicuramente sono episodi che bisogna eliminare perché certe partite non possono essere sempre messe in discussione. Per il resto, il Matera vola davvero in classifica e domani sera potrebbe trovarsi gli stessi punti di Foggia e Lecce. (Tutto Matera.it )