Maresciallo dei carabinieri si toglie la vita all’interno della caserma

Un maresciallo dei carabinieri di 29 anni, di origini pugliesi, in servizio nella provincia di Agrigento da alcuni anni, si è suicidato all’interno dei locali della Stazione di Campobello di Licata. Il giovane sottufficiale si è tolto la vita, con la sua pistola d’ordinanza, nel bagno della caserma.

Non si conoscono i motivi del tragico gesto. A ritrovare il corpo ormai privo di vita sono stati i colleghi. Inutile l’intervento del 118. In caserma, a Campobello di Licata, si sono portati i vertici dell’Arma: gli ufficiali dal Comando provinciale di Agrigento e della Compagnia di Licata.