Mandorlo in Fiore, i Voladores messicani per la prima volta in Italia

La suggestiva danza de los Voladores Messicani, per la prima volta in Italia, prenderanno parte alla 74° edizione del Mandorlo in Fiore.

Dopo le torri umane spagnole, ad Agrigento un’altra prima assoluta. Per il Mandorlo in fiore si potrà assistere, per la prima volta in Italia, alle cerimonia de “Voladores de Cuetzalan”. Si tratta di un rito che risale al periodo preispanico: ovvero una danza della fertilità eseguita da diversi gruppi etnici in Messico e America Centrale,  ed esprime il rispetto e l’armonia con il mondo naturale e spirituale.

“Voladores di Cuetzalan Caballeros Aguila” al Festival Mandorlo in Fiore

Non è un esercizio d’equilibrio, come può sembrare a prima vista, bensì un rito antichissimo dai significati mistici, che l’Unesco ha inserito nella lista del Patrimonio dell’Umanità intangibile nel 2009.

Nel culto mesoamericano, comprendente quindi non solo la parte meridionale del Messico, la cerimonia riproduceva simbolicamente l’unione cosmica delle forze del cielo e della terra e i Voladores, uomini volanti, invocavano i quattro punti cardinali per attirare la pioggia e il sole: un invito alla prosperità della terra e della popolazione.