Maccalube, nuovo ribaltamento dei vulcanelli. La riserva è chiusa al pubblico

Un nuovo “ribaltamento” dei vulcanelli all’interno della riserva naturale delle “Maccalube” di Aragona, già teatro il 27 settembre del 2014, della tragica morte dei fratellini Carmelo e Laura Mulone, di 10 e 7 anni, travolti e schiacciati dal fango mentre erano in visita al sito insieme al padre carabiniere. La riserva è chiusa al pubblico.

E’ stata Legambiente ad apprendere dell’esplosione dal personale della riserva. Immediatamente sono stati avvertiti i carabinieri della Stazione di Aragona, i quali, hanno effettuato un sopralluogo per verificare la situazione. Da ricordare che l’area dei vulcanelli è ancora oggi sotto sequestro giudiziario.

Per la morte dei fratellini è ancora in corso il processo di appello. In primo grado il Tribunale di Agrigento ha inflitto 6 anni di reclusione al direttore della riserva Domenico Fontana, e 5 anni e 3 mesi a Daniele Gucciardo, entrambi esponenti di Legambiente, associazione che gestisce la riserva. Assolto il funzionario della Regione Francesco Gendusa.