L’università incontra le associazioni dei consumatori

Al consorzio  Empedocle di Agrigento, le associazioni dei consumatori hanno incontrato la governance dell’Università. Presenti Ilenia Capodici per Adiconsum, Manlio Cardella e Daniele Cardella per l’Unione Nazionale Consumatori, Pippo Spataro per Cittadinanza Attiva. Si è avviato un confronto nel merito del nuovo corso intrapreso dal presidente dell’ente,  Antonino Mangiacavallo, coadiuvato dal Vice presidente, Giovanni Di Maida , e dai consulenti Spataro Alfonso e  Ettore. “ Da una più attenta analisi- dicono Capodici, Cardella e Spataro- effettuata sullo stato dell’Ente, lascia ben sperare il dato del numero di iscrizioni di allievi, triplo rispetto agli anni precedenti.
A tal proposito le nostre associazioni auspicano un percorso di internazionalizzazione dell’offerta formativa rivolta anche a studenti stranieri. Le
associazioni hanno ampiamente condiviso l’azione intrapresa dal Consorzio Universitario di accendere i riflettori sulle cause delle sofferenze di bilancio degli enti locali del nostro territorio. Risulta alquanto apprezzabile, come confermato dal Presidente Mangiacavallo, l’iniziativa assunta dall’ ECUA di tenere nei prossimi giorni un convegno sul tema del “Dissesto e Predissesto finanziario”, aperto ai Revisori dei Conti, organizzato con ANCREL e ANCI. Abbiamo ribadito come sia
ulteriormente opportuno che l’ECUA programmi in favore di dipendenti amministrativi, tecnici e dirigenti degli enti locali, periodiche attività di aggiornamento formativo e informativo sulla tenuta
economica del bilancio degli enti locali della provincia di Agrigento, preceduta da un’ azione di monitoraggio dei fabbisogni formativi del personale dipendente che opera nelle diverse aree di competenza. Apprezzabile, inoltre, il fatto che negli ultimi due anni siano stati attivati ben 3 nuovi corsi di laurea (Lingue e letteratura Straniera, Scienze della Formazione Primaria e Scienze Motorie) ed il prossimo anno partirà il Corso in Infermieristica, in collaborazione con l’ASP di Agrigento. Il potenziamento dell’offerta formativa, conferma così, il Consorzio Universitario come uno dei volani principali dello sviluppo socio economico, in grado di rispondere alle reali esigenze del nostro territorio. Accogliendo l’invito della presidenza sarà cura delle scriventi associazioni avanzare all’ECUA proposte di attività di formazione e informazione.”