Lo stop negli uffici giudiziari, gli avvocati: per riprendere servono soluzioni condivise

Lo stop negli uffici giudiziari, salvo le cause urgenti. La lunga sospensione ha fatto aumentare il lavoro. Quando si ritornerà alla normalità ?

C’è una preoccupazione che scandisce la vita del mondo della Giustizia già così colpita dalla virulenza dell’epidemia nella società: lo stallo della giurisdizione. Lo stallo è il risultato di una diminuzione del coefficiente di portanza, condizione quindi di massima pericolosità legata spesso a manovre troppo brusche. E brusca è stata l’urgenza con la quale siamo stati chiamati ad affrontare l’epidemia.

Nuovo appuntamento in diretta Facebook organizzato dal nostro giornale moderato da Domenico Vecchio, via streaming. Il tema è sempre legato ai danni provocati dalla pandemia Covid-19, che non sono solo umanitari, ma anche economici e perfino per la giustizia. In questi giorni ci siamo confrontati con albergatori, ristoratori, commercianti, società sportive, concessionari di auto, estetisti parrucchieri, oggi è la volta degli avvocati, che come dicevamo prima hanno nel mese di marzo per colpa dell’allarme Covid-19, dovuto rallentare il loro operato. 

Per analizzare la situazione sotto diversi punti di vista abbiamo invitato a questo dibattito

  • Avv. Domenico Schembri, civilista e lavorista
  • Avv. Sabina Schifano avvocato civilista e responsabile dell’area legale del Centro Antiviolenza e Antistalking Telefono Aiuto
  • Avv. Davide Lo Presti, tributarista
  • Avv. Roberto Gambina VPO presso il Tribunale di Agrigento
  • Avv. Salvatore Broccio, presidente della Sezione AIGA di Agrigento

Durante la diretta, è bene ripeterlo, sarà possibile interagire con gli ospiti scrivendo le proprie considerazioni o ponendo delle domande in chat. Le più interessanti saranno lette in diretta. www.facebook.com/agrigentooggi