IL TEATRO IN TEMPO DI PESTE

Così, con un riferimento a Antonin Artaud, per un teatro necessario e possibilista, la Fondazione Teatro Pirandello, chiusa al pubblico ma tutt’altro che ferma, mette in atto buone pratiche e condivide progetti solidali.

La Fondazione Teatro Pirandello si stringe intorno alla città e alle sue urgenze, determinate da questa terribile emergenza, si interroga e interroga altre fondazioni di livello nazionale per far fronte comune e aiutare tutti coloro che ne hanno bisogno. Abbiamo fatto rete, creato un circolo virtuoso. Siamo in contatto con la prestigiosa Fondazione Francesca Rava di Milano e proprio in questi giorni, Mariavittoria Rava, presidente della Fondazione, durante un’intervista, ha sensibilizzato l’opinione pubblica sull’emergenza in Sicilia. Di questo la ringraziamo.
L’Italia è una e da Milano ad Agrigento, mai come adesso, ci sentiamo coesi, in un momento storico fondamentale che condurrà a inevitabili trasformazioni in ogni campo. È il tempo della solidarietà e le forze congiunte delle due Fondazioni si muoveranno insieme: miriamo a un contributo concreto utile alle strutture sanitarie della nostra città. Vi metteremo al corrente, di ogni progresso, rimaniamo in comunicazione costante. Facciamo la nostra parte, continuiamo a rimanere a casa, aiutiamo chi ha più bisogno di noi e non perdiamo la forza, perché ci servirà, quando tutto sarà finito, per costruire relazioni e orizzonti
@fondazionefrancescarava
@fondazione_rava
#fondazionefrancescarava, #fondazioneravanonsiferma
#teatropirandellopirandelloperiorestoacasa
#teatropirandello #fondazioneteatropirandello #agrigento