Il tagliaerba perfetto

Se tieni all’aspetto del tuo giardino è inevitabile che dovrai acquistare un tagliaerba che ti aiuti a regolare il prato e a tenerlo sempre ordinato. La possibilità attualmente in commercio sono essenzialmente due, costituite dai tagliaerba tradizionali (con un manubrio che va spinto per muovere l’attrezzo nelle aree che hanno bisogno di cure) e dai tagliaerba robot, completamente automatizzati e ideali per ridurre la fatica e il tempo necessario alle cure del prato. 

I robot tagliaerba, dalla filosofia dei nuovi aspirapolveri al giardino

Sono ormai molti anni che in commercio esistono aspirapolveri wireless, che “conoscono” e mappano la casa, si attivano a richiesta e si muovono autonomamente sul pavimento per aspirare le briciole e lavare le superfici, tornando poi alla base di ricarica quando la batteria è esaurita. 

Secondo lo stesso principio di ispirazione domotica, la tecnologia è stata adattata per il giardino: il tagliaerba non richiede più un intervento massiccio e faticoso da parte dell’utilizzatore, ma conosce il luogo, le sue pendenze, i dislivelli e gli ostacoli, e si muove indisturbato sul terreno per regolare la lunghezza dell’erba: sono i cosiddetti “robot tagliaerba“, di cui RobotTagliaerba.net ha descritto ampiamente le caratteristiche. 

Le funzioni e l’utilizzo

Un robotagliaerba è generalmente dotato di un motore elettrico potente e ricaricabile, che consente di ridurre costi ed emissioni (causate per esempio dai motori a benzina) e di accorciare i tempi di utilizzo, perchè garantire un taglio uniforme e regolare. 

Al primo utilizzo, il robot deve potersi muovere liberamente per il giardino in modo da mapparne le caratteristiche e memorizzare se sono presenti ostacoli o pendenze da evitare. Successivamente sarà sufficiente posizionarlo sul prato da accorciare con la batteria carica e lasciare che si muova sulla superficie; una volta scarico -il numero di metri quadri trattabili dipende ovviamente dalla potenza del motore scelto- dev’essere ricaricato prima di poter proseguire il taglio. 

La maggior parte dei robot tagliaerba più performanti possono funzionare in modalità mulching, cioè sminuzzando le foglie tagliate e lasciandole sul terreno come fertilizzante naturale. 

Inoltre, questi strumenti sono generalmente dotati di sistemi antifurto e di sicurezza contro i danni accidentali e gli infortuni -come un PIN per l’accensione, i comandi tramite applicazione per telefono, dispositivi di sicurezza che ne impediscono l’accensione se non verificata-. 

Se il modello che sceglierai è particolarmente tecnologico, potrebbe anche essere dotato di controlli Wi-Fi, gestibili tramite l’apposita applicazione da smartphone e tablet: un’ottima soluzione per trovare il prato ordinato al ritorno dal lavoro o dalle vacanze. 

Per chi è indicato il robot tagliaerba

Esistono senza dubbio alcune categorie di utenti che possono avvantaggiarsi dell’utilizzo di questi strumenti. L’utente che ha poco tempo da dedicare alla cura del giardino ma non vuole rinunciare a conferirgli un aspetto ordinato, persone anziane o che hanno difficoltà di movimento (e troverebbero probabilmente molto scomodo e difficile dover spingere manualmente un attrezzo più pesante) o le persone che hanno a disposizione una superficie molto ampia difficile da trattare manualmente sono, probabilmente, le categorie di utenti più interessate all’acquisto di simili articoli.