Il Rabato e i luoghi della frana: evento di Immagina Coworking Agrigento

È il centro storico della memoria e delle ferite sociali quello a cui guida Beniamino Biondi nell’antico quartiere del Rabato, un luogo quasi abbandonato dopo la frana del 1966. Attraverso vicoli e scalinate, domenica prossimo 28 novembre dalle 9.30, con il racconto dell’Ipogeo dell’Acqua Amara e di Terravecchia, tracciando i pregi dell’urbanistica popolare e le condizioni sociali delle vecchie famiglie, fino al cuore del Rabato, si snoda un percorso di antichi giardini tra gli anfratti stretti e sinuosi dei vicoli. È l’immagine della decadenza e delle speranze: desolazione, le macerie e i resti della frana che ha distrutto cortili ed evacuato un intero quartiere, ridotto a un fantasma della memoria tradita, ma che sogna di rinascere, grazie a una nuova lettura e un nuovo apprezzamento da parte del popolo agrigentino. Raccontare i luoghi, per comprendere la storia del “sacco di Agrigento” e delle deviazioni storiche di un pezzo di città estranea al tempo presente.

A metà escursione verrà offerto un ristoro a base di cuddruruni e vino rosso di casa.
Per prenotarsi cliccare sul tasto PRENOTA https://bit.ly/3cLpNrF, una mail di conferma comunicherà orario e luogo dell’appuntamento. E’ obbligatorio essere associati a IMMAGINA APS per poter partecipare all’evento. In caso di pioggia l’evento verrà annullato.