Il movimento “centro storico di Agrigento” chiede interventi per la zona antica

Il Movimento Culturale “Il Centro Storico di Agrigento”, vuole richiamare l’attenzione del Sindaco del Comune di Agrigento,  Franco Miccichè, su ciò che sta accadendo in Centro Storico. “Il repentino verificarsi di crolli di vecchie abitazioni -scrive il movimento- site nell’antico borgo della città a seguito delle piogge, sta destando parecchio sconforto in noi portavoci, ma anche tra i residenti delle varie zone, i quali ci contattano per segnalare altre case pericolanti e chiederci di fare qualcosa, perché potrebbero essere le prossime a crollare. È inammissibile che ancora oggi non sia stata trovata una soluzione per il problema, sempre ammesso che qualcuno abbia provato a trovarne una. Altro grave problema che è già stato riportato all’attenzione da una componente del nostro movimento, Sara Gallo, è l’impossibilità dei mezzi di soccorso dei Vigili del Fuoco di poter raggiungere vicoli, strettoie e vie collegate tramite scalinate sempre del centro storico. Un anno fa è stata presentata una petizione, ma ancora oggi non è stato fatto nulla. È necessario intervenire al più presto, perché i due episodi verificatisi in Via San Girolamo nel giugno 2020 e quello di lunedì 29 novembre 2021, rappresentano dei campanelli di allarme, dal momento che si è trattato di un luogo nel quale in un modo o nell’altro i VVF sono riusciti ad intervenire: il vero problema sarebbe qualora – Dio non voglia – episodi simili si dovessero presentare in zone più inoltrate.”