Il “MediCane” fa paura. In mezza Sicilia l’allerta è massima

Il ciclone che si è abbattuto soprattutto nel Catanese provocando morti e danni ingenti, si sta trasformando in uragano, il “MediCane” sul versante ionico del Mediterraneo come mostrano diverse immagini satellitari. Secondo le previsioni degli esperti, toccherà il picco domani, venerdì 29 ottobre. In mezza Sicilia l’allerta è massima.

Per oggi il bollettino della Protezione civile indica allerta arancione, rossa per venerdì. Ma già a partire da oggi stesso diverse scuole e uffici pubblici dell’isola, nel versante catanese e non solo, rimarranno chiusi.