Il cuore di Unieuro batte anche in Sicilia: punti vendita pure ad Agrigento e provincia [VIDEO]

Unieuro acquisisce 12 punti vendita Pistone in Sicilia: “Per una presenza sempre più capillare sul territorio”

Unieuro, il maggiore distributore omnicanale di elettronica di consumo ed elettrodomestici per numero di punti vendita in Italia, ha avviato ufficialmente l’integrazione dei 12 negozi siciliani appartenuti a Pistone S.p.A. e siti a Palermo, Carini, Alcamo, Catania, Agrigento, Sciacca,Trapani, Mazara del Vallo e Marsala. GUARDA LE VIDEO-INTERVISTE

La preoccupazione più grande era per i dipendenti, che per fortuna saranno assorbiti tutti dalla nuova società e anzi, in futuro, non si escludono nuove opportunità di lavoro. In Sicilia i 12 negozi Pistone sono stati acquisiti da Unieuro, sono oltre 270 i dipendenti che, per fortuna dovranno solamente cambiare casacca e firmare un contratto nuovo, non perderanno lo stipendio. Sale così a 13 il numero dei punti vendita sull’Isola, un primo e strategico passo per arrivare a una copertura capillare dell’Isola, anche considerando gli affiliati.

Unieuro, distributore di elettronica di consumo ed elettrodomestici grazie a questa operazione arriva a Palermo, Carini, Alcamo, Catania, Agrigento, Trapani, Mazara del Vallo e Marsala. Ma la crescita dei punti vendita in Sicilia non si ferma qui, obiettivo dell’azienda è arrivare ad almeno 20 centri diretti nel medio-lungo termine, anche grazie al supporto di Giuseppe Pistone, che metterà a disposizione di Unieuro la propria capacità imprenditoriale e conoscenza del territorio per individuare nuove opportunità di sviluppo nell’Isola.

I nuovi punti vendita riapriranno al pubblico già domani, sebbene l’adozione dell’insegna Unieuro non sarà istantanea e concomitante in tutti i punti vendita. Il rebranding verrà comunque completato nell’arco di poche settimane e celebrato con una campagna di comunicazione ad hoc, che interesserà i più importanti media locali con l’obiettivo di rimarcare la continuità e la centralità dell’elemento umano nella proposizione commerciale.

Il management di Unieuro ha incontrato i 277 nuovi dipendenti siciliani, illustrando loro il percorso di integrazione. “Oggi abbiamo oltre 500 negozi, di cui 239 di nostra proprietà, eravamo presenti dappertutto ed è chiaro che in una regione importante come la Sicilia non potevamo mancare, un obiettivo da rafforzare – dice Giancarlo Nicosanti Monterastelli, amministratore delegato di Unieuro incontrando la stampa a Palermo – riteniamo che in un mercato in continuo cambiamento, il concetto di prossimità giochi un ruolo fondamentale. Anche chi compra online, per il 65 per cento decide di ritirare in un punto vendita. E la strada che abbiamo scelto, quella dell’acquisizione, è la più veloce. In questo percorso abbiamo individuato nell’azienda Pistone un esempio di eccellenza. Crediamo molto nella Sicilia e non ci fermeremo, oggi è sono solo un punto di partenza”.

Il primo passo potrebbe avvenire già in primavera, con l’apertura di un nuovo punto vendita nel centro di Gela, in una provincia – quella di Caltanissetta – non ancora presidiata direttamente. Il progetto è al momento in via di finalizzazione. Per sostenere i piani di crescita e offrire il miglior servizio possibile, Unieuro potrà contare sull’hub logistico di Carini: 10 mila metri quadrati a supporto della piattaforma centrale di Piacenza, migliorando sensibilmente il servizio ai clienti siciliani e sviluppando sinergie di costo nel rifornimento dei punti vendita diretti e indiretti situati in Sicilia e in Calabria, nonchè nelle consegne a domicilio ai clienti web.

“È nostra intenzione costruire su quanto di buono ha fatto fino a oggi Pistone, – aggiunge Luigi Fusco, Chief Operations Officer – e di aggiungere le nostre capacità, la nostra organizzazione e le nostre politiche promozionali”.