Giro di spaccio di droga, rito abbreviato per 4 imputati

Hanno scelto di essere giudicati con il giudizio abbreviato i quattro arrestati dell’operazione dei carabinieri che, la notte del 15 marzo scorso, hanno sgominato un presunto giro di spaccio di cocaina, e hashish, nel centro di Favara. Si tratta di: Calogero Salvaggio, 53 anni; Salvatore Papia, 50 anni, il fratello Giuseppe Papia, 63 anni e Rosario Saieva di 60 anni. Il processo è in corso di svolgimento davanti al Gup del Tribunale di Agrigento, Francesco Provenzano, che ha rinviato l’udienza al 13 gennaio per la requisitoria del pubblico ministero e le arringhe degli avvocati difensori.

Secondo l’accusa, i quattro arrestati si occupavano di smerciare droga a Favara, mentre una coppia di Agrigento, di rifornire di cocaina, il quartiere del Villaggio Mosè. Le indagini condotte dai carabinieri della Tenenza di Favara, e della Compagnia di Agrigento, portate avanti dall’ottobre 2019, al luglio del 2020, hanno permesso di documentare oltre cento episodi di spaccio di stupefacenti, anche nel periodo del lockdown, per l’emergenza Covid. Uno degli attuali indagati spacciava anche all’interno della propria abitazione, dove si trovava agli arresti domiciliari.