Giornate FAI di Primavera a Palma di Montechiaro con il contributo dell’I.I.S. “G.B. Odierna”

Si svolgerà sabato 23 e domenica 24 marzo la XXVII edizione delle “Giornate FAI di Primavera”, durante le quali in Sicilia saranno ben 120 i siti archeologici e paesaggistici da visitare. Tra questi c’è anche Palma di Montechiaro, la cui bellezza artistica e architettonica sarà messa in mostra anche grazie al contributo degli allievi dell’I.I.S. “G.B. Odierna” che faranno da ciceroni ai visitatori tra i numerosi monumenti della Città del Gattopardo, come ad esempio la Chiesa Madre e il Monastero delle Benedettine, entrambi prezioso e raro esempio dello stile barocco nella provincia di Agrigento.

Si riporta di seguito, in formato integrale, il comunicato stampa dell’istituto che spiega la scelta della partecipazione a questa iniziativa.

“Venerdi 22, sabato 23 e Domenica 24 marzo 2019 si terrà la ventisettesima edizione delle Giornate FAI di Primavera, la storica manifestazione del FAI.   Gli alunni dell’ I.I.S. “G. B. Odierna” di Palma di Montechiaro, saranno impegnati a illustrare e a far scoprire gli aspetti storici della  Chiesa Madre – Oratorio SS Sacramento – Oratorio del S. Rosario –  Monastero delle Benedettine di Palma di Montechiaro in qualità di apprendisti ciceroni e miniguide al fine di valorizzare il patrimonio artistico e culturale del territorio.

Gli apprendisti ciceroni e miniguide saranno coordinati dal Dirigente Scolastico Annalia Todaro e dai Proff.ri Rosario Vaccaro, Maria Palazzi, Anna Maria Montana Lampo, Chiara Mulè.

Le Giornate Fai di Primavera 2019 costituiscono, un punto di riflessione e un importante obiettivo da raggiungere per potenziare l’azione di tutela dei beni artistici presenti a Palma di Montechiaro, terra ricca di storia e di tradizioni.

L’iniziativa richiama al dovere di ogni cittadino a partecipare attivamente nel perseguimento di tale attività.

Ha scritto il saggista Claudio Magris che il paesaggio “è come il volto di una persona cara, se ti concentri senti di poter entrare nelle rughe, nelle pieghe, nelle espressioni ed allora quel viso ti racconta di sé e del suo passato”.

In tal senso gli alunni dell’I.I.S. “G. B. Odierna” mediante un percorso strutturato che ha incluso anche momenti di formazione presso i siti d’interesse, sono stati guidati alla scoperta dei tesori che lo scrigno della città offre, ma che, con l’esperienza di cittadinanza attiva, intrapresa, acquisisca il valore più autentico di matrice culturale e radice su cui innestare il progresso delle nuove generazioni.

Il contesto monumentale non è solo lo sfondo, il palinsesto del nostro futuro, non è fuori da noi. E’ nella prosa dei nostri scrittori, è nei film dei nostri registi, nei ricordi dei nostri genitori e nelle fantasie dei nostri figli. Alle nuove generazioni dobbiamo consegnare non solo una complessa carta geografica ma anche un’etica per leggerla”.