Favara, un arresto dei carabinieri

I Carabinieri della Tenenza di Favara, coordinati dal tenente Nicolò Morandi, hanno arrestato Antonio Crapa, 45 anni del luogo. L’uomo era già stato arrestato il 15 gennaio di quest’anno per il reato di detenzione ai fini di spaccio di cocaina e hashish. A seguito di quell’episodio gli era stato concesso l’obbligo di dimora per permettergli di andare a lavoro. Durante un controllo i militari, l’hanno sorpreso in casa con moglie e figlio che, appena hanno sentito arrivare i militari, si sono nascosti in una camera. Quando hanno visto i carabinieri, hanno gettato dalla finestra un involucro di cocaina del peso di 15 gr circa. All’interno dell’abitazione, sita in via Ungheria a Favara, i militari hanno trovato anche circa mille euro di banconote in contanti ed un bilancino di precisione. Il materiale e la sostanza stupefacente, sono stati sequestrati e Crapa è stato tradotto nel carcere di Contrada Petrusa, dove si trova tuttora a disposizione del magistrato di turno.

 



In questo articolo: