Favara: Plesso Manzoni ancora inagibile. Incalza la protesta delle mamme

A distanza di un anno e mezzo dalla chiusura  per inagibilità del plesso Manzoni di Favara, le mamme degli alunni non vedono ancora progressi. L’amministrazione Comunale solamente poco tempo fa, ha messo a disposizione la cifra di 80mila euro per il rifacimento e la messa in sicurezza della scuola, visti i gravi danni al tetto che perdeva calcinacci. Gli alunni hanno iniziato le lezioni, su turnazione al mattino e al pomeriggio, presso i locali del Boccone del Povero di Favara. Le mamme hanno fatto appello anche ad una Tv locale per far sentire la loro protesta, in quanto, ad oggi, risultano ferme le attività di ripristino della scuola. Mancano infatti ancora le forniture di luce e acqua, banchi, sedie e tutto l’arredamento utile per le attività in aula. Le classi dovevano essere pronte per  questo Lunedì, ma viste le tempistiche di consegna palesemente in ritardo, la Dirigente scolastica ha provveduto ad un ordinario inizio delle lezioni presso un’altra sede, appunto nei locali del Boccone del Povero.