Esperti e politici a confronto “sull’agroecologia”.

“Da Agenda 2030 alla Legge Siciliana 21/2021 sull’agroecologia”.

È questo il tema su cui la politica regionale ed esperti del settore si confronteranno il prossimo 13 dicembre al museo archeologico “Griffo” nel corso di un incontro promosso dall’Ordine degli Agronomi e dei Dottori Forestali della provincia di Agrigento(Odaf), dal Fai – Giardino della Kolymbethra, dal comitato “Fa’ la cosa giusta Sicilia”, dal Parco archeologico della Valle dei templi e dall’Assessorato regionale dell’Agricoltura.

Dopo i saluti del presidente Odaf Maria Giovanna Mangione, del presidente della Federazione regionale Odaf Piero Lo Nigro e del direttore dell’Ispettorato provinciale dell’Agricoltura di Agrigento Luigi Vella, interverranno Alessandra Vaccaro (Tecnologa CREA), Giovanni Dara Guccione (Ricercatore CREA) e Guido Bissanti, del Gruppo di lavoro Agroecologia e Agricoltura biologica dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura.

Si aprirà successivamente una tavola rotonda dal tema: “Verso la transizione energetica” che sarà moderata da Giovanni Dara Guccione. Parteciperanno Giuseppe Notarstefano, docente di statistica economica presso la sede di Palermo dell’università Lumsa; Antonino Lo Bello, presidente del comitato “Fa’ la cosa giusta! Sicilia” e Giuseppe Lo Pilato, direttore del Giardino della Kolymbethra.

Al termine di questa parte dell’evento si raccoglieranno gli interventi di proponenti istituzionali regionali e nazionali per la redazione di nuove leggi sull’agroecologia.

Chiuderà i lavori Dario Cartabellotta, dirigente generale del Dipartimento dell’Agricoltura dell’Assessorato regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo rurale e della Pesca.