Cuffaro si laurea in Giurispridenza, tesi su sovraffollamento carcerario

Cuffaro si laurea in Giurispridenza

Con una tesi dal titolo contrasto al sovraffollamento carcerario

L’ex presidente della Regione Salvatore Cuffaro, ha fatto tesoro dei  suoi anni di reclusione, durante il periodo trascorso in cella, ha studiato e adesso raccoglie i frutti. Si laurea in giurisprudenza, alla ‘Sapienza’ a Roma con una tesi dal titolo “Contrasto al sovraffollamento carcerario tra Costituzione e Convenzione europea”, relatore il professore Giorgio Spangher. Sul frontespizio della tesi, due dediche: “A mio padre la cui ascesa al cielo è avvenuta senza che il carcere mi abbia consentito di essere presente”. E ancora: “Ai detenuti ‘fine pena mai’ che hanno scelto di morire una sola volta piuttosto che morire ogni giorno”.
 “Ho avuto quasi tutti trenta e trenta e lode – racconta l’ex Governatore – ho ricevuto esperienze fortissime dall’esperienza madre: quella della detenzione. Non dimenticherò l’esame col professor Oliviero Diliberto, già ministro della Giustizia. Mi ha guardato a lungo e mi ha abbracciato. Ci siamo commossi”.